Shopping digical nelle Digital Boutique

Shopping digical nelle Digital Boutique

«La Digital Boutique nasce, dopo anni di studio e lavoro in sinergia con i nostri clienti e con i nostri partner tecnologici, come il negozio ideale per i nuovi scenari economici e sociologici del mercato retail; questo vale sia per la persona che viene messa al centro sia per la marca che impara a conoscere meglio il consumatore ed entra in relazione diretta con lui e che può sostenere i prodotti, ottimizzare magazzino e distribuzione, rendere efficiente marketing e customer care – lo ha spiegato Romeo Quartiero, presidente e ceo di DS Group a inizio febbraio. «Si tratta di una soluzione che aiuta in modo concreto le imprese del settore moda, uno di quelli strategici per il Made in Italy, nei loro obiettivi fondamentali di brand reputation e di business, contribuendo significativamente a migliorare efficienza e produttività e ad abbattere i costi» (Fonte: articolo su Engage del 12 Febbraio 2015)

In sostanza la Digital Boutique è un punto vendita creato in uno spazio tecnologico fondato sull’integrazione fra dinamiche fisiche del negozio e tecnologie digitali.

Un luogo dove i cellulari e gli smartphone di chi entra interagiscono con i device presenti nel punto vendita, realizzando maggiore personalizzazione e  fidelizzazione del cliente che riceve informazioni specifiche.

Il concetto fondante ruota attorno alla necessità di mettere il cliente al centro del processo d’acquisto, proponendo i racconti emozionali di ogni prodotto (nel pieno potenziale degli usi comunicativi e di marketing dello storytelling), ma anche rafforzando il monitoraggio delle azioni intraprese e avvalendosi di un uso contestuale di più canali diversi per interagire con il cliente stesso.

Realizzata da DS Group – azienda di consulenza ICT specializzata nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni applicative mobile multipiattaforma e multidevice –  la Digital Boutique presentata a inizio febbraio a Milano è stata realizzata con partner come Samsung Electronics, Microsoft, SAP, Intel, Ingenico, Motorola.

Nell’immagine in apertura un esempio di allestimento in uno spazio di 30 metri quadrati a dimostrazione delle possibilità di interazione e coinvolgimento anche in piccoli spazi, potendo utilizzare gli schermi per mostrare a rotazione i prodotti anche senza esporli fisicamente e – attraverso la c.d. Hybrid Shop Experience – con tavoli e totem touch interattivi è possibile fare acquisti online sfruttando l’eShop direttamente nello store: ad esempio mentre il cliente prova un capo, può selezionare ulteriori misure e colori da catalogo e ordinare modelli non disponibili in negozio, con consegna successiva a casa o presso un’altra destinazione.

Entusiaste le dichiarazioni di Microsoft, Claudia Bonatti: “Le applicazioni tecnologiche sono infinite, tutto sta alla fantasia degli esercenti e dei brand” (Fonte: articolo su BtBoresette del 12 Febbraio 2015].

Un altro elemento caratteristico della Digital Boutique è il camerino multimediale – Smart Dressing Room – pensato per rilevare, all’ingresso del cliente, i capi che ha portato per la prova, dando modo al Brand di consultare le statistiche tra il provato e il venduto. Nel camerino multimediale è previsto uno specchio touch screen interattivo al quale è possibile comunicare il feedback della prova e che può anche proporre altri outfit o prodotti alternativi o integrativi.

L’approccio digital risulta dunque declinato nella digital boutique con diverse integrazioni. «Stiamo assistendo a un periodo di grande trasformazione per il mondo retail – ha dichiarato Zoran Radumilo, innovation sales director di SAP Italia – l’esperienza digitale e in particolare la componente mobility sono entrate con prepotenza nei negozio. In media oggi un cliente utilizza 2,6 volte un device mobile per completare un acquisto. La tecnologia mobile è un forte punto di contatto e di accelerazione dell’interazione con il cliente in una strategia di multicanalità».

Photo credit immagine in apertura.

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>