Ritrovare animali domestici grazie ai beacon

Ritrovare animali domestici grazie ai beacon

Una startup estone ha realizzato un app che grazie ai beacon aiuta a ritrovare gli animali smarriti.

A molti padroni di animali domestici è capitato di smarrire i propri amici a quattro zampe e, nonostante siano dotati di microchip, ritrovarli non è sicuramente una cosa semplice.

Per aiutare nelle ricerche la startup estone PetWorld Global, ha lanciato un’applicazione PetFinder Global (disponibile per iOS) basata sulla tecnologia Bluetooth Low Energy, che semplifica il processo di identificazione e il ritrovamento degli animali domestici smarriti.

Il fondatore dell’azienda, Monika Laneman, ha avuto l’idea per questa applicazione dopo aver perso i propri cani in Italia. Nonostante i suoi cani fossero dotati di microchip installato in Estonia, questo non ha aiutato. Ciò è dovuto al fatto che i microchip sono registrati solo nel paese d’origine. Dopo aver potuto trovare i suoi cani, ha deciso di lavorare a una soluzione globale per questo problema.

Come affermato da Monika Laneman:

“I microchip di identificazione sono registrati solo nel paese d’origine che nel mio caso era l’Estonia. Fortunatamente i miei cani sono stati trovati con l’aiuto della polizia locale. Questa vicenda però mi ha fatto chiedere perché non esiste un sistema di identificazione globale che possa individuare in modo rapido ed efficiente i proprietari degli animali perduti, a prescindere dal paese di provenienza.”

Ritrovare animali domestici grazie ai beacon

 

COME FUNZIONA L’APP

L’utilizzo di PetFinder Global consente al proprietario di tenere traccia della posizione del proprio animale domestico e di trovarlo più facilmente. Per attivare l’applicazione, il proprietario deve registrare il proprio animale domestico sul sito web della società: oltre a registrare il cane, il proprietario dovrà ordinare un PetID personale per l’animale e associarlo alla sua iscrizione e collegarlo al collare dell’animale domestico.

“L’applicazione è estremamente facile da usare. Nel caso venisse perso un animale, è sufficiente attivare l’applicazione PetFinder Global e l’animale verrà identificato, contattando direttamente il proprietario “, spiega Monika Laneman.

Questa applicazione è unica nel suo utilizzo in quanto unisce un approccio globale e l’usabilità: se il cane è registrato sulla piattaforma globale, può essere identificato ovunque nel mondo. Il proprietario dell’animale può anche optare per includere informazioni come registrazioni di vaccinazione, date di trattamento delle pulci , ricevendo notifiche push all’avvicinarsi di tali scadenze.

In origine, questa applicazione fu testata con l’uso del GPS. Tuttavia, questa soluzione venne abbandonata velocemente perché era troppo grande, pesante e con una breve durata della batteria. Per migliorare questo, il team ha sviluppato il concetto PetID con la tecnologia iBeacon: questa soluzione, molto più leggera e con una batteria con durata di un anno, permette alle persone di identificare l’animale domestico entro un raggio di 50 metri. (fonte)

Nel caso si smarrimento di un animale è però necessario che anche la persona che lo trova sia in possesso dell’app, potendo comunicare così con il proprietario direttamente sulla piattaforma: in caso contrario si dovranno percorrere strade alternativa per organizzare il ricongiungimento animale e proprietario.

  • Questo, assieme altri progetti e app che presentiamo nei nostri articoli, sono solo un esempio della versatilità dei beacon e della tecnologia Bluetooth Low Energy. Lo staff di Ubiika è a disposizione per valutare idee, sostenere progetti e affiancare realtà in ogni settore nella realizzazione di strategie integrate con il marketing di prossimità, eventi interattivi e ogni possibile utilizzo pratico e funzionale della tecnologia beacon. Ubiika è una piattaforma di prossimità sicura, funzionale, e semplice in grado di affiancare le necessità di realtà e settori diversi, con personale qualificato e opportunità d’uso già realizzabiliMaggiori informazioni. Contatti.

Photo Credit

 

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>