Evoluzioni tra proximity marketing e intrattenimento: ShareFish App

Evoluzioni tra proximity marketing e intrattenimento: ShareFish App

Un gruppo di studenti universitaria del North Carolina ha lanciato lo scorso 28 Marzo 2016 ShareFish, una App multiuso di intrattenimento, incontri, pensata per il tempo libero nei locali di zona.

Di fatto la App è collegata a una piattaforma che gestisce marketing di prossimità con beacon all’interno di un servizio più articolato che prevede anche il collegamento diretto con Uber.

I giovani fondatori di ShareFish, in sostanza, si sono concentrati su una domanda semplice ma molto diffusa tra i coetanei:

“Cosa faccio stasera?”

E lo hanno fatto attraverso un servizio articolato, in grado di fornire una serie di utili informazioni per la scelta con particolare attenzione alle persone presenti piuttosto che rispetto ai vari locali in sé (ristoranti, bar, pub o altro).

“Per ogni locale siamo in grado di visualizzare il rapporto di genere, la fascia d’età presente e la percentuale di persone che sono sole nel momento in cui si consulta la App”, ha spiegato uno dei co-fondatori, John Malatras (fonte).

Grazie ai beacon posizionati nei vari locali, la piattaforma ottiene una serie di informazioni sui presenti in momenti precisi, che vengono rielaborate e riassunte per la visualizzazione nella App proposta agli utenti.

I servizi proposti sono dunque:

  • rintracciabilità e indicazioni sui locali in zona (comprese informazioni sul budget medio per identificare il tipo di contesto);
  • indicazioni sui presenti nel momento in cui si sta cercando con focus sulle possibilità di fare nuovi incontri;
  • elenco delle offerte disponibili nei locali nel momento in cui si effettua la ricerca;
  • collegamento dalla App al servizio di Uber per garantire il trasporto a chi ne ha necessità in particolare in caso di condizioni di minore lucidità (se si è ubriachi, ad esempio).

proximity marketing e intrattenimento

Il target del progetto è indubbiamente quello dei Millennials Under 35 e i nativi digitali, giovani soprattutto studenti ma non solo, chiunque vuole fare nuove conoscenze, divertirsi trascorrendo serate in locali con caratteristiche vicine ai loro gusti (per atmosfera, economie, approccio e soprattutto persone presenti).

ShareFish è un esempio di uso indiretto del proximity marketing dove i beacon non veicolano direttamente contenuti, e interazioni all’interno di strategie di marketing specifiche bensì sono fondamentali per veicolare dati in prossimità, utilizzati poi per proporre i luoghi stessi come potenziali mete (di incontri, serate, cene, intrattenimenti last minute, divertimento).

proximity marketing e intrattenimento

Il team di Share Fish ha già ottenuto un riconoscimento vincendo, nel settembre 2015, Entrepalooza, un festival dedicato alle iniziative imprenditoriali innovative con un assegno che ha permesso di proseguirne lo sviluppo (fonte).

Le prospettive dunque sembrano più che positive e in crescita. Così come i prossimi obiettivi dei fondatori intenzionati a raggiungere i frequentatori delle grandi università del Sud-est americano entro fine 2016.

Attualmente la App è disponibile sull’Apple Store, è però prevista una versione Android in futuro.

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>