Musica e beacon: il caso della Zac Brown Band

Musica e beacon: il caso della Zac Brown Band

Musica e beacon: applicazioni pratiche

Vi abbiamo raccontato delle possibilità concrete di utilizzo della tecnologia beacon ad eventi interattivi musicali in un articolo con “5+1 idee” pratiche.

Nell’articolo abbiamo proposto applicazioni pratiche per:

  1. informazioni in tempo reale;
  2. interazioni in tempo reale;
  3. merchandising riservato;
  4. Download a prezzi speciali;
  5. Contenuti extra;
  6. Promozioni e vantaggi per lo shopping.

Musica e beacon: il caso

Recentemente la Zac Brown Band - gruppo musicale americano di genere country formatosi nel 2002 con milioni di fan in tutto il mondo – ha utilizzato la tecnologia beacon per proporre ai fan presenti al concerto dell’11 Settembre scorso di sostenere un programma di aiuto per i veterani.

Realizzazione pratica

Screenshot 2015-11-16 11.04.27

La Zac Brown Band ha stabilito una partnership con la banca Wells Fargo e la piattaforma di proximity marketing InMarket.

L’11 Settembre 2015 ai fan presenti al concerto al Wrigley Field di Chicago è stato chiesto di scaricare nello smartphone la App della Band.

Al termine dello spettacolo i fan hanno ricevuto la notifica in prossimità ovvero tutti quelli che si trovavano al Wrigley Field e disponevano della App della Band – o di una delle App InMarket – si sono trovati nel display del proprio smartphone un messaggio.

Dal messaggio ricevuto gli utenti potevano, direttamente dalla App, lasciare una promessa di donazione ai veterani con pochi click, partecipando così alla causa benefica sostenuta dalla Band.

 

 

Non solo retail

Secondo Todd Dipaola, amministratore delegato di InMarket, la Zac Brown Band rappresenta un esempio di uso concreto al di fuori dei contesti di vendita al dettaglio nei quali si è più applicato il proximity marketing fin ora.

“Per tutti i musicisti con numerosi fan la tecnologia beacon offre grandi opportunità per realizzare connessioni dirette attraverso il mobile con i fan stessi presenti a eventi fisici - ha dichiarato di recente - Nel caso della Zac Brown Band si è trattato di una casa importante, per sostenere concretamente i veterani” (Fonte: Mobile Marketer).

Naturalmente non è che l’inizio, almeno stando a quanto dichiarato da Dave Heinzinger, direttore capo della Comunicazioni di InMarket, che non nega quanto il caso della Zac Brown Band sia stato anche un test per capire il reale impiego in locali e ad iniziative musicali ad ampio spettro.

“In realtà penso che la tecnologia beacon entrerà nelle strategie di diversi artisti nei prossimi 18 mesi – ha dichiarato Heinzinger – l’integrazione con il mobile sarà una parte importante dell’esperienza dei fan, nel corso del 2016.” (Fonte: ChicagoInno

Non a caso proprio Heinzinger ha confermato che InMarket è già in trattativa con altri noti musicisti per tour ed eventi musicali con l’integrazione del proximity marketing.

Photo credit immagine in apertura.

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>