La strategia di Coin: App per sostenere la fedeltà

Come potete seguire nel video in apertura dall’articolo su Ict4Executive del marzo 2014, Gianluigi Zarantonello – digital marketing manager del Gruppo Coin – illustra le strategie del Gruppo Coin con particolare attenzione e impegno alle esperienze digitali dei clienti e all’unione, in queste esperienze, del ‘mondo digitale’ con il ‘mondo fisico’.

Tra le attività intraprese, ci soffermiamo sulle interazioni via App per la fedeltà dei clienti, per rafforzarla e sostenerla.

Nel giugno 2014 il Gruppo Coin ha avviato una partnership con CheckBonus, come spiegato ad esempio in un articolo su Smart Money: “gli utenti CheckBonus avranno la possibilità di accumulare punti ‘checkbonus’ all’interno dell’App e di sbloccare promozioni: prima tra tutte, la possibilità di ottenere gratuitamente la Coincard al primo ingresso in uno dei quattro negozi, che offre molteplici vantaggi e privilegi ai possessori e che verrà consegnata agli utenti CheckBonus una volta mostrata alle casse la schermata con la promozione presente sull’app CheckBonus.”

.
CheckBonus
è una App pensata per promozioni e sconti che si possono ottenere recandosi nei negozi convenzionati, attraverso l’integrazione con beacons posizionati dentro i negozi il cliente riceve notifiche per accumulare punti che potranno poi essere convertiti in coupon e buoni sconto oppure accumulati ed utilizzati per richiedere uno dei premi nel catalogo della piattaforma. CheckBonus può essere considerata una forma digical di fidelity card, un meccanismo pressoché identico alle gift card di cui ci siamo già occupati a inizio gennaio raccontandovi di Gift.

Di fatto il gruppo Coin ha scelto di lanciare e sostenere anche una propria App già nota alla clientela affezionata: la CoinCard che prevede una serie di privilegi in continuo aggiornamento per venire incontro alle diverse necessità dei clienti del gruppo. Per il 2015 è stata lanciata una nuova Smart Collection attraverso Smart Point accumulabili semplicemente acquistando nei negozi Coin.

Stando a quanto noto ad oggi, comunque, la “shopping experience” nei negozi Coin in stile digical è legata all’uso della App CheckBonus, i beacons sono dunque strumenti usati esclusivamente per le forme di proximity marketing ormai più note e diffuse. Altre informazioni dall’articolo del 30 giugno 2014 su The Biz Loft Magazine.

Cosa ne pensi delle App di Coin? Useresti diversamente i beacons negli store?

Photo credit immagine in apertura

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>