Beacon & percorsi: il caso di Amsterdam

Beacon & percorsi: il caso di Amsterdam

Posizionando beacon e gestendo contenuti contestualizzati da una piattaforma specifica in grado di collegarli alla App – è possibile impostare veri e propri percorsi proposti agli utenti.

Si tratta – in sostanza – di creare connessioni tra i contenuti (il mondo digitale) visualizzati dalla App e i luoghi (il mondo fisico) dove sono posizionati i beacon, in modo da proporre all’utente un percorso che può scegliere di seguire lasciandosi guidare dalle informazioni che riceve direttamente nello smartphone.

Il mondo digitale al servizio di quello fisico, in un certo senso!

Un esempio recente di questa dinamica d’uso della tecnologia BLE con beacon arriva da Amsterdam.

La linea di difesa della città è lunga 135 km ed è stata costruita tra il 1881 e il 1914, nel 1996 l’Unesco l’ha definita Patrimonio Mondiale. Per celebrare l’anniversario è stata realizzata un’inedita serie di francobolli virtuali collegati a un’iniziativa aperta a tutti i cittadini (fonte).

Lungo la linea di difesa sono stati posizionati alcuni dispositivi beacon, circa una ventina, all’interno di piccoli oggetti definiti “timbri digitali” (con tecnologia di stampa 3D). Per partecipare gli utenti devono:

  • scaricare la App Stampions gratuita per Android e IOS;
  • rintracciare dove si trovano i timbri digitali in loco;
  • una volta trovati, posizionare il timbro digitale sullo schermo del proprio smartphone con aperta la App: a questo punto ottengono il francobollo digitale corrispondente e possono proseguire la ‘caccia’.

Naturalmente il primo utente che riesce a recuperare tutti i francobolli (o il maggior numero, l’iniziativa scade il 1 novembre 2016) riceverà un premio composto da prodotti locali (fonte).

L’iniziativa verrà seguita online attraverso i canali social (ad esempio su Pinterest), fornendo indizi aggiuntivi per il ritrovamento dei timbri digitali e degli originali francobolli da conservare dentro la App.

Un’iniziativa creativa e divertente allo stesso tempo, un gioco che poggia sulla Storia e sul Patrimonio della città sollecitando i cittadini a farne parte.

In quest’esempio la tecnologia prevede l’integrazione della stampa 3D con i beacon, come si può capire meglio nelle slide a seguire, tuttavia anche con una piattaforma di prossimità semplice è possibile organizzare i contenuti in modo da proporre un percorso specifico all’utente.

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>