Beacon e stazioni ferroviarie

Beacon e stazioni ferroviarie

Nelle stazioni di Londra MTR Crossrail ha implementato una delle più di beacon d’Europa.

Chi durante queste ultime vacanze ha scelto di trascorrere qualche giorno in una grande città, sa bene che spesso orientarsi e spostarsi con i mezzi pubblici non è sempre semplicissimo.

Per fornire a viaggiatori e al personale un servizio efficiente e di valore, nel 2014 l’ente dei trasporti londinese, Transport for London, ha scelto tramite gara d’appalto di affidare alla MTR Crossrail, che aveva proposto di utilizzare i beacon e la tecnologia Bluetooth Low Energy, l’implementazione dei nuovi servizi sulle tratte che collegano Reading e Heathrow a ovest con Shenfield e Abbey Wood ad est della città.

La scelta di utilizzare i beacon è spiegata da Oliver Bratton, dal direttore operativo della MTR Corporation:

“Una parte fondamentale della nostra offerta è stata incentrata sull’efficienza di guida con i cellulari. Il nostro obiettivo è diventare il punto di riferimento a livello europeo per l’esperienza di viaggio sui servizi metropolitani e raggiungere elevati standard di sicurezza, affidabilità, qualità e servizio clienti “.

MTR ha quindi iniziato ad implementare a partire dal 2016 una serie di applicazioni basate sui beacon in collaborazione di Mubaloo Innovation Lab, software house inglese, e installando nelle diverse stazioni i dispositivi con l’obiettivo di realizzare una piattaforma comune in grado di fornire sul mini iPad consegnato a tutti i dipendenti un cruscotto con una mappa di calore delle zone più affollate e dare indicazioni su quello che sta accadendo in tempo reale.

Oltre ai dispositivi installati nelle stazioni, utilizzati per fornire messaggi personalizzati e utili indicazioni ai viaggiatori, anche all’interno delle cabine di guida dei conducenti sono stati posizionati dei beacon con lo scopo di ridurre le distrazioni e migliorare l’efficienza complessiva con l’ottimizzazione della rete.

I primi incoraggianti risultati stanno spingendo MTR Crossrail a continuare in questo progetto, distribuendo nei prossimi tre anni altri beacon in tutte le 40 stazioni lungo i 118 km dell’Elizabeth Line, con l’obiettivo di consentire un sempre maggiore controllo delle stazioni e porsi come punto di riferimento tecnologico a livello europeo per tutti i servizi metropolitani.

  • Questo, come gli altri progetti e le app che presentiamo nei nostri articoli, è solo un esempio della versatilità dei beacon e della tecnologia Bluetooth Low Energy. Lo staff di Ubiika è a disposizione per valutare idee, sostenere progetti e affiancare realtà in ogni settore nella realizzazione di strategie integrate con il marketing di prossimità, eventi interattivi e ogni possibile utilizzo pratico e funzionale della tecnologia beacon. Ubiika è una piattaforma di prossimità sicura, funzionale, e semplice in grado di affiancare le necessità di realtà e settori diversi, con personale qualificato e opportunità d’uso già realizzabiliMaggiori informazioniContatti.

 

Photo Credit

 

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>