Beacon e sport: il football

Beacon e sport: il football

Anche il football americano cede al fascino della tecnologia BLE per migliorare l’esperienza dei fan allo stadio.

Dopo il mondo del rugby e il mondo del calcio anche il football americano utilizza la tecnologia BLE per comunicare con i tifosi: al Bryant-Denny Stadium, a Tuscaloosa in Alabama, ottavo stadio per dimensioni degli USA – i posti a sedere sono quasi 100 000 ) sono stati installati i beacon per comunicare in maniera personalizzata ai tifosi a seconda della loro posizione all’interno dell’impianto.

Nella casa dei Crisom Tide, squadra di football dell’Università dell’Alabama, i tifosi possono ricevere news diverse in base a dove si trovano in quel momento, se seduti al loro posto, se all’interno degli shop presenti nella struttura o davanti ai chioschi e bar dello stadio. In particolare, tra i principali contenuti che i supporters possono ricevere sui loro device mobili:

  • informazioni in real-time sulla squadra;
  • premi per chi rimane allo stadio fino alla fine della partita;
  • coupon sconto per acquisti presso i bar e i chioschi;
  • messaggi personalizzati sui prossimi eventi delle diverse squadre dell’università.

L’utilizzo dei beacon fa parte di un ampio progetto per rendere sempre più interattiva l’esperienza dei tifosi come spiega il direttore sportivo dell’Università dell’Alabama, Bill Battle:” Il nostro obiettivo è quello di costruire una rete che utilizza tutti i nuovi strumenti per raggiungere tutti i nostri fan, con messaggi su misura per ogni gruppo. Non c’è una sola cosa che facciamo in ambito tecnologico, che ad oggi non utilizza la rete come risorsa. Con sempre più dispositivi da poter utilizzare, ci stiamo concentrando sulle tecnologie più affidabili e che assicurano i risultati importanti per fornire ai nostri fan la migliore esperienza possibile.”(fonte)

Il mondo dello sport è sempre più attento alle esigenze dei tifosi, per rendere la loro esperienza all’interno degli impianti interattiva e coinvolgente, puntando sulla relazione one-to-one per far sentire il supporter parte integrante di una grande famiglia e invitandolo a essere sempre connesso e aggiornato su tutto ciò che riguarda la sua squadra del cuore.

In Italia, però, sembra che le società sportive debbano cogliere ancora le sempre maggiori opportunità offerte dalle nuove tecnologie: chissà se nel prossimo futuro ci saranno delle novità. Secondo voi?

Ph.Credit

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>