Beacon e sanità: 5 suggerimenti d’uso

Beacon e sanità: 5 suggerimenti d’uso

La sanità è uno dei settori che più ha saputo introdurre tecnologie e sviluppi e che, nei decenni, ha cercato continue soluzioni a unire i progressi medici con strumenti e tecniche sempre più all’avanguardia affinché diagnosi, prevenzione e terapia possano trarne i massimi benefici possibili.

Dal punto di vista tecnologico attualmente la sanità utilizza:

  • macchinari evoluti per eseguire interventi chirurgici delicati o per eseguire esami approfonditi e precisi;
  • la digitalizzazione delle cartelle cliniche e delle informazioni che, se gestite attraverso database e connessioni web, potrebbero facilitare il lavoro di medici ed infermieri quanto garantire la trasparenza ai pazienza.

Ma non è tutto.
Anche i beacon possono diventare strumenti di grande utilità e miglioramento del lavoro sanitario.
Come? Di seguito alcuni suggerimenti d’uso.

1 Informazioni utili in sala d’attesa

Per tutti i pazienti o i parenti dei pazienti che attendono di essere ricevuti o di eseguire esami, la presenza di beacon potrebbe mettere a disposizioni utili informazioni che potrebbero essere strutturate e diversificate ad esempio attraverso una App in grado di personalizzare argomenti per genere, età, provenienza e altri dati di base. Pensiamo ad esempio a uno studio dentistico, ma anche all’opportunità di informare i cittadini su vaccinazioni e altre forme di prevenzione periodica mentre sono in attesa dal proprio medico di base (in ogni campo e specializzazione, in effetti, ci possono essere indicazioni utili, chiarimenti o segnalazioni che può essere importante mettere a disposizione di chi attende esami o visite).

2 Informazioni in tempo reale su risultati o esami

Integrando la tecnologia beacon alla cartella medica di ogni paziente nonché alle prenotazioni effettuate, si potrebbe realizzare un servizio di informazioni sullo stato dei referti attesi, o degli esami prenotati da eseguire, visite e così via. Dal proprio smartphone i pazienti potrebbero accedere a un’area riservata per visionare la propria situazione ricevendo notifiche in tempo reale.
Le informazioni potrebbero essere disponibili a distanza con maggiori dettagli e indicazioni utili in prossimità, quando il paziente si trova ad esempio presso strutture ospedaliere: grazie ai beacon si potrebbero anche fornire indicazioni esatte sulla localizzaizone degli ambulatori, una sorta di guida sempre a portata di mano.

3 Pianificare attività, mansioni e impegni del personale medico

Attraverso più beacon istallati nei singoli reparti, medici e infermieri potrebbero pianificare le proprie giornate quando si trovano sul posto di lavoro: potrebbero visualizzare mansioni, elenco delle visite e degli esami prenotati, contatti telefonici ed emergenze.

4 Monitorare le condizioni di ogni ricoverato

Istallando beacon in ogni letto o postazione fissa nei reparti, diventerebbe immediato, facile e veloce rintracciare tutte le informazioni sul paziente ricoverato mentre ci si trova in prossimità della stessa postazione: esami richiesti e in corso, anamnesi, precedenti medici, specialisti già consultati, ogni informazione potrebbe essere resa disponibile attraverso App con accesso riservato a infermieri e medici.

5 Gestione degli infermieri di reparto

Posizionando beacon nelle guardiole degli infermieri sarebbe possibile supervisionare e ottimizzare mansioni, adempimenti e cure dei pazienti di ogni reparto: dal proprio dispositivo gli infermieri potrebbero ricevere giorno per giorno le istruzioni sulle assegnazioni, i casi critici e le informazioni lasciate dal turno precedente.

Ubiika può essere utilizzato per le necessità di studi, ambulatori e strutture sanitarie pubbliche e private: consulta il nostro sito e chiedi maggiori informazioni.

beacons e sanità[Photo credit immagine in apertura]

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>