Beacon e distributori automatici

Beacon e distributori automatici

Coca-Cola Amatil utilizza i beacon per rendere interattiva l’esperienza con i propri distributori automatici

Grazie ai beacon nel prossimo futuro i distributori automatici potrebbero non limitarsi a fornirci la bevanda o lo snack che abbiamo scelto di gustare selezionandone il codice, ma potrebbero interagire premiando la nostra fedeltà e i nostri acquisti.
È questo l’obiettivo della Coca-Cola Amatil, il più grande imbottigliatore di Coca-Cola della zona in Asia e Oceania nonchèquinto al mondo.

L’azienda australiana ha infatti scelto di testare l’utilizzo della tecnologia BLE inserendo in 50 dei suoi distributori automatici alcuni beacon per rendere l’esperienza di acquisto più coinvolgente e interattiva.

Attraverso l’applicazione VendSwift, prodotta in collaborazione con la software Signal360, gli utenti possono ordinare a distanza con il loro smartphone la loro bevanda preferita, conoscere qual è il distributore più vicino a loro e, una volta in prossimità di uno dei distributori automatici indicati possono, grazie all’interazione con il beacon (fonte):

  • ritirare la bevanda ordinata in precedenza
  • ricevere punti premio da utilizzare per i futuri acquisti
  • essere informati in tempo reale sulle promozioni e sui prodotti in offerta
  • ascoltare messaggi personalizzati basati sulle passate interazioni con i diversi distributori

Andy Kerr, direttore generale di automatici sistemi di servizi a Coca-Cola Amatil ha dichiarato: “Il nostro obiettivo era quello di creare un modo nuovo e divertente per i consumatori di interagire con i nostri distributori automatici. Sfruttando le tecnologie forniteci da Signal360, siamo in grado di offrire i nostri consumatori con un’esperienza efficiente che premia anche i loro acquisti.”

Ph.Credit

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>