XIM Gen4: controllare le luci con i beacon

XIM Gen4: controllare le luci con i beacon

Xicato ha presentato XIM Gen4, il suo modulo intelligente di quarta generazione che integra la tecnologia Bluetooth Low Energy per il controllo delle sorgenti luminose.

Abbiamo già raccontato qualche tempo fa di lampadine intelligenti collegate agli smartphone e di luci e musica gestite via bluetooth, ma l’azienda californiana Xicato è andata oltre inserendo i beacon direttamente all’interno dei propri led.

Qualche settimana fa l’azienda, leader mondiale nella produzione di led, ha infatti lanciato sul mercato XIM Gen4, il suo modulo intelligente di quarta generazione che integra tecnologia Bluetooth Low Energy, comunicazione wireless e beacon per controllare le sorgenti di luce: è la prima volta nel settore dell’illuminazione che così tanta tecnologia viene integrata in un modulo così piccolo, che misura solo 50mm di diametro per 20 mm di altezza.

101626-Xicato-XIM-gen-4

L’azienda ha inoltre annunciato la disponibilità immediata del software open per Windows e iOS per la realizzazione di app per il controllo delle luci: il software per iOS è disponibile gratuitamente sull’App Store, mentre per scaricare il software di controllo per Windows è necessario contattare direttamente Xicato.

“Rimuovendo i fili dal controllo dell’illuminazione, ora la progettazione, l’installazione e il funzionamento del sistema richiedono un costo iniziale molto più basso rispetto al passato”, dice Menko de Roos, CEO di Xicato. “I moduli possono funzionare senza un controllore centralizzato o hub dedicati e questo consente l’installazione anche in ambienti in precedenza inaccessibili alla tecnologia per il controllo delle luci: ora è sufficiente sostituire le lampade e il gioco è fatto”. (fonte)

I Beacon presenti all’interno dei led, oltre a consentirne l’accensione, lo spegnimento e la regolazione della luce, grazie all’interazione con le app dedicate, permettono anche l’invio di contenuti personalizzati agli utenti, che interagiscono con il beacon, direttamente sui loro smartphone o tablet –  come già presentato al Festival E-Luminate nel febbraio 2016, dove i visitatori sono stati guidati attraverso il centro storico di Cambridge – e di avere dati storici e informazioni sempre aggiornate sul funzionamento delle lampade.

Centinaia di moduli XIM Gen4 sono già stati installati con successo in versione beta in Europa, Stati Uniti e Australia, all’interno di musei e uffici: i primi test hanno permesso a Xicato di migliorare ulteriormente le caratteristiche dei moduli led evitando la complessità dei sistemi di controllo di illuminazione tradizionali. (fonte)

L’obiettivo dell’azienda californiana è vedere i suoi moduli operare come hub all’interno di spazi connessi e smart e, grazie anche alla creatività degli sviluppatori che hanno libero accesso al software di programmazione, siamo sicuri che novità interessanti non tarderanno ad arrivare!

Ph.Credit

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>