10 motivi per amare i beacon

10 motivi per amare i beacon

I beacon sono sempre più utilizzati all’interno di eventi espositivi e culturali e anche in contesti commerciali, allo scopo di fornire agli utenti informazioni personalizzate e puntuali in base alla loro posizione, assicurando esperienze di visite o di acquisto sempre più interattive e coinvolgenti.

Ecco a voi 10 buone ragioni per amare i beacon e che vi convinceranno ad utilizzarli.

1. Possibilità di collegare il mondo fisico e quello digitale
Con i beacon e possibile studiare strategia comunicative e di business che collegano l’ambiente fisico e il mondo digitale: fornendo in tempo reale informazioni migliorando l’esperienza offline. Ad esempio è possibile fornire direttamente sullo smartphone contenuti sul prodotto che l’utente sta osservando all’interno del negozio o al quadro che sta ammirando durante la sua visita in un museo. Tutto questo consente agli utenti di avere un’esperienza interattiva e coinvolgente e allo stesso tempo alle aziende e agli enti di raccogliere importanti informazioni sulle preferenze dei clienti.

2. Rendere edifici più sicuri
I beacon possono essere utili per rendere gli edifici più sicuri: ad esempio aiutano ad analizzare il flusso delle delle persone all’interno degli ambienti con la possibilità di migliorarne il  movimento e individuare le zone a più alta intensità. Anche in caso di emergenza i beacon possono giocare un ruolo fondamentale registrando in tempo reale la posizione delle persone e fornendo utili indicazioni nel caso per raggiungere l’uscita più vicina in caso di emergenza.

3. Migliorare la navigazione all’interno degli ambienti
All’interno di ambienti di grandi dimensioni come aeroporti o centri commerciali non è sempre facile orientarsi: i beacon consentono agli utenti di vivere un’esperienza nel mondo reale coinvolgente grazie all’integrazione con i contenuti digitali e di trovare facilmente i luoghi di interesse.

4. Il potere della tecnologia Bluetooth Low Energy
Per funzionare i beacon utilizzano la tecnologia Bluetooth Low Energy che consente una comunicazione bidirezionale tra i dispositivi utilizzando un modello triangolare su brevi distanze consentendo di identificare con precisione la posizione dei dispositivi degli utenti (es. smartphone o tablet) anche all’interno di edifici dove il segnale GPS è debole e poco preciso.

5. Flessibilità di utilizzo
Il potenziale dei beacon e della tecnologia Bluetooth Low Energy può essere sfruttati in molti settori: dal mondo del retail agli eventi sportivi, dai concerti agli eventi espositivi coinvolgendo gli utenti attraverso l’interazione tra quello che stanno vivendo in quel momento e i contenuti che ricevono sul loro device personale.

6. Realizzazione di programmi di fedeltà
I clienti fedeli sono una parte molto importante per ogni business e molte aziende sono sempre alla ricerca di nuove idee per consolidare la fedeltà dei loro clienti. Con i beacon è possibile comunicare con i singoli utenti in base alla loro posizione e alle loro preferenze aumentando l’interazione e migliorando l’esperienza.

7. Attività di proximity marketing
L’utilizzo dei beacon consente di portare proximity marketing a un livello diverso con la possibilità di integrare i contenuti digitali con gli elementi fisici. Ciò consente all’azienda di comunicare con un target specifico aumentando le possibilità di interazione.

8. Remarketing sugli utenti
Grazie alle interazioni con i beacons è possibile comprendere meglio gli interessi dei clienti e migliorare le forme di comunicazione loro: attraverso i dati raccolti è possibile fare attività di remarketing per invitare gli utenti ad acquistare un determinato prodotto o a compiere altre azioni.

9. Invio di coupon
E’ sempre più diffuso l’utilizzo dei beacon per l’invio di coupon e codici sconto ai clienti in base alla loro posizione: secondo una ricerca condotta da Juniper, si prevede che 1,6 miliardi di coupon saranno inviati ogni anno ai clienti con l’uso dei beacon entro il 2020. (fonte)

10. Indipendenza dalla piattaforma
Inizialmente fu Apple a creare il protocollo IBeacon originale, tuttavia, oggi i beacon possono essere utilizzati con ogni tipo di piattaforma. Pertanto, la tecnologia può essere utilizzata sia su dispositivi iOS che Android, superando limitazioni di sistema operativo e estendendo notevolmente le possibilità di utilizzo.

I motivi per utilizzare i beacon sono davvero molti e noi in questo articolo ci siamo limitati a indicare solamente i principali: secondo voi, quali altri vantaggi può portare l’impiego di questa tecnologia?

  • Lo staff di Ubiika è a disposizione per valutare idee, sostenere progetti e affiancare realtà in ogni settore nella realizzazione di strategie integrate con il marketing di prossimità, eventi interattivi e ogni possibile utilizzo pratico e funzionale della tecnologia beacon. Ubiika è una piattaforma di prossimità sicura, funzionale, e semplice in grado di affiancare le necessità di realtà e settori diversi, con personale qualificato e opportunità d’uso già realizzabiliMaggiori informazioni. Contatti.

 

Photo credit

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>